domenica 23 ottobre 2016

Rete Natura 2000 - Monitoraggio della biodiversità

«La biodiversità può essere considerata a tutti gli effetti uno dei più importanti patrimoni dell’umanità, che si presta a molteplici letture sotto il profilo scientifico ma anche economico, nella prospettiva di un suo utilizzo sostenibile» sottolinea Martinoli. «Un simile patrimonio non può che essere adeguatamente valorizzato e promosso come bene comune e come risorsa per il nostro futuro e il nostro il benessere. A tale proposito l’Unione Europea, con Direttive Comunitarie, chiede agli stati membri un impegno specifico nel porre in essere azioni adeguate a tutela degli ambienti naturali e delle specie, che trova la sua più alta espressione nell’ambito della Rete Natura 2000, il network europeo delle aree di maggior valenza per la biodiversità».


L’Università dell’Insubria collabora al piano sul monitoraggio della biodiversità

Adriano Martinoli e Bruno Cerabolini fanno parte dell'equipe nazionale chiamato a redigere il monitoraggio di tutte le specie e gli habitat di interesse comunitario continua su 





IT2010007 PALUDE BRABBIA RISERVA NATURALE REGIONALE ZONE UMIDE CASALE LITTA, CAZZAGO BRABBIA, INARZO, TERNATE, VARANO BORGHI VA 

IT2010401 PARCO REGIONALE CAMPO DEI FIORI AMBIENTI FORESTALI ALPINI - BARASSO, BEDERO VALCUVIA, BRINZIO, CASTELLO CABIAGLIO, COCQUIO-TREVISAGO, COMERIO, CUVIO, GAVIRATE, INDUNO OLONA, LUVINATE, ORINO, VALGANNA, VARESE VA 

IT2010501 LAGO DI VARESE PROVINCIA DI VARESE ZONE UMIDE AZZATE, BARDELLO, BIANDRONNO, BODIO LOMNAGO, BUGUGGIATE, CAZZAGO BRABBIA, GALLIATE LOMBARDO, GAVIRATE, VARESE VA 

IT2010502 CANNETI DEL LAGO MAGGIORE PROVINCIA DI VARESE ZONE UMIDE ANGERA, BESOZZO, BREBBIA, ISPRA, MONVALLE, RANCO, SESTO CALENDE VA


INFO:








Nessun commento:

Posta un commento

VERDEOLONA, verso Olona River Park 2030

Il programma del Workshop " VERDEOLONA, verso Olona River Park 2030 " rivolto ad Amministratori, Tecnici, Professionisti ...