giovedì 22 gennaio 2015

ITALY THE EXTRAORDINARY COMMONPLACE

Il Vice Ministro Calenda ha mostrato in anteprima a Davos un video – che il Ministero e ICE hanno prodotto – per evidenziare i nostri punti di forza e sfatare alcuni dei principali luoghi comuni sull'Italia, cioè che il Made in Italy sia in grado di esprimere solo prodotti della moda e del design, oltre che naturalmente agroalimentari. Il video “ITALY THE EXTRAORDINARY COMMONPLACE” confuta gli stereotipi sull'Italia e la racconta dunque quale essa è, cioè un grande produttore di beni tecnologici, secondo esportatore europeo nel settore meccanica e automazione.


mercoledì 21 gennaio 2015

il Senso della Storia

Lettura e memoria si intrecciano: ci sono pagine che aiutano a non dimenticare, altre che sanno farci riscoprire il senso della Storia.


CORRI RAGAZZO CORRI – URI ORLEV

Un sopravvissuto alla Shoah racconta l’incredibile storia di un bambino fuggito dal Ghetto di Varsavia riuscito a sopravvivere alla persecuzione nazista. Quasi un romanzo di avventura, pensato per ragazzi e non solo: l’orrore e la speranza nello sguardo di un bambino. L’atmosfera del libro rivivrà al cinema il 26, 27 e 28 gennaio, con l’omonimo film diretto dal Premio Oscar Pepe Danquart.

Scordati il tuo nome, cancellalo dalla memoria […] Ma se anche ti dimentichi tutto, perfino me e la mamma, non ti dimenticare mai che sei ebreo.

L’AMICO RITROVATO – FRED UHLMAN

Ancora un bambino, anzi, due: uno ebreo, l’altro tedesco. Il capolavoro di Fred Uhlman raccontaun’amicizia ferita dall’avvento del nazismo, dalla guerra, dagli adulti. Un ricordo spezzato, ma non distrutto. Poche pagine per un concentrato di bellezza e di verità.

Ricordo il giorno e l’ora in cui il mio sguardo si posò per la prima volta sul ragazzo che doveva diventare la fonte della mia più grande felicità e della mia più totale disperazione.


SUITE FRANCESE – IRÈNE NÉMIROVSKY

Un grande affresco che ci trasporta nella Francia del 1940. Come scene di uno spettacolo teatrale, vediamo le storie dei protagonisti – appartenenti a classi sociali e a vissuti differenti – confrontarsi con l’ineluttabilità della Storia. Una sinfonia rimasta incompiuta per la deportazione dell’autrice, morta ad Auschwitz. Una testimonianza incredibile, rimasta per decenni chiusa in una valigia, fino alla pubblicazione nel 2004 e alla traduzione in ben 38 lingue.

Ci sono leggi che governano il mondo e non sono fatte ne pro, ne contro di noi. Quando scoppia un temporale non te la prendi con nessuno, sai che la folgore è prodotta da due scariche elettriche. Le nuvole non ti conoscono, non puoi muovere loro alcun rimprovero… Ma non è la stessa cosa, qui si tratta di fenomeni puramente umani.

IL PIANISTA – WLADYSLAW SZPILMAN 

Un’autobiografia struggente, che pagina dopo pagina ci accompagna nel tragico destino di Varsavia, dall’occupazione nazista fino alla liberazione da parte dell’Armata Rossa. La voce è quella di Wladyslaw Szpilman, pianista ebreo, magistralemnte interpretato al cinema da Adrien Brody, diretto da Roman Polanski.

Lo guardai: non aveva lineamenti particolarmente crudeli e nemmeno appariva adirato. Era un uomo normale, tranquillo, che aveva eseguito uno dei suoi tanti irrilevanti doveri quotidiani, per passare subito dopo ad altre più “importanti” faccende.

SE QUESTO È UN UOMO – PRIMO LEVI

Quello dello scrittore e partigiano torinese internato ad Auschwitz è forse il più celebre memoir sul dramma dell’Olocausto. Una testimonianza irrinunciabile, che sottolinea il dovere della memoria.

Voi che vivete sicuri
Nelle vostre tiepide case,
Voi che trovate tornando a sera
Il cibo caldo e visi amici:
Considerate se questo è un Uomo.

http://iniziativa21058.blogspot.it/2012/01/la-testimonianza-di-liliana-segre.html 
 

mercoledì 7 gennaio 2015

Il Medio Olona è Terra Viva

Terraviva, una serata organizzata dal Distretto del Commercio del Medio Olona, con la collaborazione del Progetto Ecomuseo della Valle Olona, per la presentazione di due guide: Gastronomia locale e Cicloturismo


il Partigiano Luigi Giudici

"Luigi era il primo dei nostri tre figli: era nato a Solbiate Olona il 9 Febbraio 1926. A lui seguirono nel 1927  Alessandro  e nel 1...