domenica 26 maggio 2013

Estate non solo per bambini...

Un'interessante opportunità estiva organizzata dalla Scuola Civica NAM del Comune di Gorla Maggiore.

Nei mesi di Giugno e Luglio 2013, infatti, avranno luogo delle giornate di formazione sull'utilizzo delle arti espressive come veicoli pedagogici per lo sviluppo e la crescita del sè; momenti pensati come utili occasioni per formarsi e far procedere il nostro aperto dibattito sul concetto dell'arte come veicolo.In particolare proponiamo:

- LABORATORIO DI MOVIMENTO CREATIVO. Il corpo per esprimere, creare, comunicare. A cura di: prof. Gaetano Oliva 

- LABORATORIO DI SCRITTURA CREATIVA. La musicalità della parola. A cura di: Dott.ssa Pilotto 

- LABORATORIO DI FUMETTO. Creatività e immaginazione attraverso il fumetto. A cura di: Claudio Corrias 

- LABORATORIO IL MIO CANTO LIBERO. Laboratorio per lo sviluppo e la consapevolezza del sè. A cura di: Dott. Alberto Maccabruni

Le attività, dato il peculiare taglio pedagogico, sono rivolte in maniera particolare a educatori, Educatori alla Teatralità, insegnanti, laureati e studenti che vogliano approfondire la loro conoscenza dei linguaggi espressivi e sperimentarsi attraverso la metodologia dell'Educazione alla Teatralità.

Per iscriversi è necessario rivolgersi alla Scuola Civica del Comune di Gorla Maggiore chiamando i numeri 0331 611437(il mercoled' dalle 17 alle 19)  - 340 3608461  o scrivendo un'email all'indirizzo della scuola: scuolamusica.gorlama@libero.it; o direttamente a questo indirizzo: montani.lucia@gmail.com

Ulteriori informazioni si trovano nel volantino



Cattive ragazze. 15 storie di donne audaci e creative


15 biografie eccellenti: scrittrici, condottiere, scienziate, attiviste, filosofe, cantanti, pittrici. Autonome, coraggiose, anticonformiste: più o meno note, sono donne che – in periodi storici e luoghi diversi – hanno segnato la storia.

Hedy Lamarr era la più pagata diva di Hollywood e contemporaneamente una scienziata, a cui fu assegnato l’Oscar per i pionieri della scienza. Nellie Bly fu la prima giornalista d’inchiesta a indagare sotto copertura. Antonia Masanello fu l’unica donna a combattere nell’esercito dei Mille insieme a Garibaldi…

«Le storie di questo libro sono storie di libertà. Probabilmente nessuna di queste donne si pensava eccezionale, ma tutte erano determinate. Così, vivendo la loro vita hanno aperto strade nuove o mandato in frantumi tradizioni secolari […]», dall’introduzione di Cecilia D’Elia.

Le protagoniste:
Olympe De Gouges – Nellie Bly – Elvira Coda Notari – Nawal El Saadawi – Antonia Masanello – Marie Curie – Aleksandra Kollontaj – Alfonsina Morini Strada – Angela Davis – Claude Cahun – Domitila Barrios De Chungara - Franca Viola – Miriam Makeba – Hedy Lamarr – Onorina Brambilla


Cattive ragazze, di Assia Petricelli e Sergio Riccardi, pag. 96, euro 12,00.

Solo il dinamismo ci può salvare

“I nostri ragazzi hanno l'opportunità di vivere nel momento più difficile dell'Occidente da quando è nata la mia generazione. È una grande chance, non una sfortuna. Per i giovani, un mondo in movimento è l'ideale. Solo il dinamismo ci può salvare.”

Alessandro Baricco, dall’articolo per ANSAmed di Paola Del Vecchio.




giovedì 23 maggio 2013

BiblioBook a Solbiate: Uno splendido inganno

A Busto Arsizio e in Valle Olona riparte la rassegna culturale Bibliobook, proposta dal Sistema Bibliotecario Busto Arsizio – Valle Olona. Arrivata alla quarta edizione, l’iniziativa si propone di promuovere la lettura attraverso dodici incontri con autori, che affronteranno diversi temi e generi letterari accompagnati da esperti e giornalisti della stampa locale.  

 

Dall’8 maggio al 13 giugno interverranno alla rassegna gli autori: Giordano Bruno Guerri, Paolo Maria Noseda, Anna Prandoni, Carlo Valentini, Carlo Colombo, Bice e Carla Biagi, Andrea Fazioli, Masal Pas Bagdadi, Maria Grazia Parisi, Lucia Tilde Ingrosso, Giuliano Pavone, Mauro Zambellini, Valerio Varesi. Luoghi principali delle serate saranno le biblioteche aderenti al Sistema (Busto Arsizio, Castellanza, Fagnano Olona, Gorla Maggiore, Gorla Minore, Marnate, Olgiate Olona, Solbiate Olona), con incursioni in altre sedi cittadine, come il Teatrino di Villa Gonzaga ad Olgiate Olona.
La rassegna verrà inaugurata mercoledì 8 maggio alle ore 21.00 presso la Biblioteca Comunale di Busto Arsizio, con la presentazione dell’ultimo libro di Giordano Bruno Guerri “La mia vita carnale: amori e passioni di Gabriele D’Annunzio” in occasione dei 150 anni dalla nascita dell’autore.

Oggi giovedì 23 maggio alle ore 21.00 presso il Centro Socio Culturale di Solbiate Olona sarà presentato l’ultimo romanzo di Andrea Fazioli, “Uno splendido inganno” (ed. Guanda)


Andrea Fazioli vive a Bellinzona, lavora come giornalista alla RSI (Radiotelevisione svizzera) e come insegnante; è autore dei romanzi “Chi muore si rivede”, “L’uomo senza casa” (Premio Stresa), “Come rapinare una banca svizzera” e “La sparizione” (Premio La Fenice Europa). Per una volta senza Elia Contini, in una Zurigo ricca e pulita, nella quale i vizi sono nascosti sotto i prati ben tosati delle ville, e poi sulla riva placida di Ascona, con puntate a Milano, Andrea Fazioli dà vita a un giallo insolito con al centro i temi, più che mai attuali, della verità e della menzogna, della realtà truccata. Il perbenismo danaroso veste abiti eleganti sotto cui battono cuori molto ambigui e i truffatori veri sono forse più limpidi, nei loro imbrogli simili a giochi di prestigio, degli austeri borghesi che collezionano soldi, residenze e quadri d’autore. La serata sarà moderata dalla giornalista Valentina Colombo.

L’ingresso è libero e gratuito: la rassegna continua fino al 13 giugno nelle biblioteche del territorio aderenti al Sistema (Busto Arsizio, Castellanza, Fagnano Olona, Gorla Maggiore, Gorla Minore, Marnate, Olgiate Olona, Solbiate Olona). Poiché la promozione della lettura a 360 gradi rientra tra i compiti e le finalità essenziali delle biblioteche pubbliche, l’intento della rassegna è quello di stimolare la “consapevolezza dell'eredità culturale, l'apprezzamento delle arti, la comprensione delle scoperte e innovazioni scientifiche” (Manifesto Unesco per biblioteche di pubblica lettura).
Il fulcro centrale dell’iniziativa, costituito dall’incontro con gli scrittori, ha l’ambizione di voler affrontare diversi temi e generi letterari, dal romanzo al saggio. Il pubblico potrà assistere agli interventi degli autori intervistati da esperti e da giornalisti della stampa locale. 

venerdì 17 maggio 2013

This is water

David Foster Wallace: This is water




What is adult life really about? In this legendary college commencement speech in 2005, David Foster Wallace attempts to explain. Animation by The Glossary.
In his novels and short stories, and in sharp essays, David Foster Wallace paid careful attention to life, to the truth of being human. Full bio »

Related playlists 

  • Ken Robinson: 10 talks on education 10
    Ken Robinson: 10 talks on education
    Curated by Ken Robinson Education legend Sir Ken Robinson picked the talks he loves — all full of insight, bright ideas and, of course, creativity. 
     
  • Re-imagining school 12
    Re-imagining school
    Curated by TED All over the world, there's a growing consensus that our education systems are broken. These educators offer lessons in how we might re-imagine...

What to Watch Next

Play_botw_icon

Steve Jobs: How to live before you die

Play_botw_icon

JK Rowling: The fringe benefits of failure

Play_icon

Elizabeth Gilbert: Your elusive creative genius

giovedì 16 maggio 2013

Vivere altrove


Vivo altrove è un libro di Claudia Cucchiarato e raccoglie le storie di alcuni tra le decine di migliaia di giovani che negli ultimi anni hanno deciso di abbandonare l'Italia. Ma Vivo altrove è anche un blog dove sarà possibile mantenere aperta la discussione e continuare a raccogliere Testimonianze.





C’è chi parte per dimenticare, chi parte per poter scegliere, chi parte per paura e chi parte per scommessa. C’è l’insegnante di italiano che sbarca il lunario come cantante a Barcellona, l’avvocato che vive a L’Aia e vuole fare il deejay a Parigi, il veterinario romano che si adatta a fare il cameriere a Londra, il biologo di Latina che finisce a fare l’editore a Berlino…
Sono l’Italia fuori dall’Italia. Sono i giovani, sempre più numerosi, che hanno scelto di vivere lontani da casa, alla ricerca di un lavoro nuovo, o di una vita diversa. Questo libro racconta le loro storie, che sono piene di vitalità e venate di malinconia, scanzonate, tenere, in fondo preoccupanti. Sono il ritratto di un paese virtuale e di un futuro, forse, mancato: perché il paese che questi ragazzi hanno deciso di abbandonare continua a non ascoltarli.
Vivo altrove racconta le storie di giovani tra i 25 e i 40 anni che hanno deciso di lasciare il nostro paese: non solo cervelli in fuga, certi di trovare all’estero opportunità migliori, ma anche ragazzi “normali” che sentono questa Italia troppo chiusa, ferma, asfittica, immobile, rivolta solo a se stessa. Persone cresciute sentendosi cittadini del mondo, che male tollerano un paese preso in mille guerriglie interne – politiche, geografiche, sociali, ma soprattutto generazionali – e che cercano all’estero opportunità che mai avrebbero trovato in Italia.
Il libro raccoglie molte storie, ognuna con le sue particolarità e specificità, ma costituisce anche il ritratto di una generazione. Tutti i dati confermano che il fenomeno della migrazione di giovani all’estero è in continuo aumento: secondo il consorzio universitario Alamlaurea, negli ultimi dieci anni il numero di laureati che si è spostato oltreconfine per trovare lavoro è triplicato, mediamente oltre il 3,5% dei nostri laureati si trasferisce ogni anno all’estero. È difficile fare statistiche su un fenomeno in continua evoluzione come quello di cui si occupa questo libro, ma si calcola ad esempio che i giovani italiani (tra i 25 e i 35 anni) attualmente residenti a Berlino siano all’incirca 6.000 e quelli residenti a Barcellona da meno di cinque anni siano circa 10.000.
Potremmo chiamarla “generazione Europa”, decine di migliaia di giovani che si spostano, prediligendo le grandi città e le capitali, le cosiddette “Eurocities”, dove approdano e da dove molto spesso ripartono, non alla volta del Belpaese, ma verso nuovi paesi e nuove esperienze.
ora è anche un documentario:

domenica 12 maggio 2013

venerdì 3 maggio 2013

Giovani artisti solbiatesi crescono...

Gli alunni delle classi quarta A e quarta B della scuola elementare G. Pascoli di Solbiate Olona, hanno partecipato al  Kids Creative Lab, un progetto educativo destinato ai bambini delle scuole primarie, realizzato da OVS e dalla prestigiosa Collezione Peggy Guggenheim, progetto che ha ricevuto anche una lettera di encomio dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca..
Accanto ai quadri di Picasso e Mirò anche le opere di alunni provenienti da tante scuole italiane, tra le quali, alcune degli studenti solbiatesi:
 
 
 
 
 
Kids Creative Labmira ad avvicinare i bambini alla pratica dell’arte e incentivarne la creatività come strumento fondamentale per la maturazione intellettuale ed emotiva.
 
 

il Partigiano Luigi Giudici

"Luigi era il primo dei nostri tre figli: era nato a Solbiate Olona il 9 Febbraio 1926. A lui seguirono nel 1927  Alessandro  e nel 1...